Archives

L’archivio dello Studio Firmano, recentemente riordinato e inventariato, raccoglie la documentazione dell’ attività svolta dall’ istituto dalla sua fondazione avvenuta nel 1955 fino ad oggi e ne documenta la sua rilevanza come ente scientifico di ricerca storico-medica.

Il materiale archivistico è raccolto in 65 buste e comprende una parte “storica” (n. 23 buste) divisa per anni che va al 1954 al 1998 (data della morte del suo fondatore Prof. Mario Santoro) e una parte “corrente” da tale data ai giorni odierni.

La parte “storica”,(1954-1998) denominata “Carteggio attività scientifica” raccoglie la documentazione relativa alla organizzazione delle Tornate, alla partecipazione a congressi e convegni, la corrispondenza intercorsa tra lo Studio Firmano e studiosi, accademie universitarie e istituti scientifici dell’ epoca. La parte “corrente”che va dal 1999 ai giorni nostri, è ordinata secondo serie individuate in Atto costitutivo e statuti, Verbali di assemblea, Verbali del Consiglio di Priorato, Protocolli, Carteggio, Soci, Atti contabili, Produzione scientifica attuale dello Studio Firmano, Pubblicazioni a cura dello Studio Firmano, Raccolta degli scritti di Mario Santoro e raccoglie la documentazione della attività attuale non solo scientifica ma anche organizzativa e amministrativa dello Studio .

La parte storica riveste particolare interesse e pregio per la documentazione fornita delle relazioni intercorse tra il fondatore dello Studio Firmano il Prof. Mario Santoro ed i più insigni rappresentanti del mondo scientifico, culturale e storico-medico della seconda metà del XX secolo come Adalberto Pazzini e la scuola romana di storia della medicina, Enrico Coturri e la scuola fiorentina, i direttori di cattedre di prestigiose università italiane, quali quelle di Bologna con Busacchi, di Ferrara con Muster, di Firenze con Nardi e Coturri, di Perugia con Stroppiana e straniere quali l’ Università di Bonn con il Rettore Steudel, l’ Istituto Storico Germanico con il Direttore Hagemann, la Società Internazionale di Storia della Medicina con il Presidente Wickersheimer, l’ Accademia Jugoslava di Scienze, Lettere e Arti di Zagabria con il Direttore il celebre storico della medicina Mirko Drazen Grmek e con molti altri. Tale corrispondenza disegna una pagina inedita ed importante della storia della medicina del Novecento e rappresenta una documentazione di particolare interesse per gli studiosi.

foto

Da tale corrispondenza, come del resto da tutta l’ attività di studio e di ricerca dell’ istituto documentata dalle carte custodite nell’ archivio, si può ricostruire non solo l’ evoluzione delle discipline mediche e storico-mediche nel periodo, ma anche la riscoperta e la valorizzazione del partimonio storico e culturale del territorio fermano e dei rapporti che lo hanno legato al mondo scientifico e culturale italiano ed internazionale dell’ epoca.

L’ archivio inoltre raccoglie in 7 buste materiale fotografico, registrazioni audio su cassetta, documentazione varia su cd-rom, raccolta di immagini su cliches, raccolta di immagini su lastra fotografica pertinenti l’ attività svolta e in 6 buste una pregevole raccolta di stampe pubblicitarie di prodotti farmaceutici.

Una sezione dell’ archivio denominata “Carteggio privato M. Santoro” è dedicata all’ attività personale del fondatore dello Studio Firmano Prof. Mario Santoro quale medico pediatra, Direttore del Brefotrofio di Fermo, Docente di Storia della Medicina presso le Università di Roma e di Ancona, Direttore della Biblioteca Comunale di Fermo, Socio di numerose accademie ed istituti scientifici e alla sua produzione scientifica e letteraria relativa a tali qualifiche. Numerosi sono gli scritti autografi di conferenze, ricerche, pubblicazioni in parte non edite.

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks